STORIA
NEGOZIO
COLLEZIONI
SERVIZI
INFORMAZIONI GRIFFES
gioielli esclusivi e su disegno - pietre preziose - perle  Gioielli di famiglia  Sheffield antichi  Spille  Laboratorio  Contatti  I Birba
coralli - minerali - analisi gemmologiche - consulenze  Perle  Argenti moderni  Cammei  Portagioie  News  A. M. Cammilli
 Pietre  Firme  Gemelli  Zodiaco delle pietre  In vetrina Mimì
   Diamanti  Bimbi  Opali  Lista nozze  In evidenza  Fabula estrusca
   Orologi  Alfabeto delle pietre  Madonnina di Treviglio  Sposi  Regali  Giorgio Visconti
  Il procedimento di coltivazione delle perle fu inventato dal giapponese Kokichi Mikimoto nel 1893. Egli ebbe l'idea di introdurre nell'ostrica un granello di sabbia per stimolare il mollusco alla secrezione perlifera e un frammento di tessuto epiteliale per la produzione di conchiolina.
Da allora la Pinctada Fucata detta Akoya è l'ostrica più usata per la coltivazione delle perle.
I criteri fondamentali per determinare la qualità di una perla sono: lucentezza (o oriente), forma, dimensione, perfezione della superficie, colore.
La coltivazione delle Akoya viene oggi effettuata in fattorie in mare aperto con metodi totalmente standardizzati.
Il periodo di crescita è di almeno 3 anni.
Le perle coltivate differiscono da quelle naturali esclusivamente per la modalità di fecondazione, non si riscontra infatti nessuna differenza nella composizione chimica.

 
Sfiora la foto:

Bellini Medici concessionario esclusivo per Treviglio del marchio Mikimoto.